• Il Metodo Pilates è un sistema di allenamento sviluppato all’inizio del '900 da Joseph Pilates. Studiò le forme di esercizi sviluppatesi dall'Oriente all’Occidente, includendo lo yoga. Nel 1914 durante la prima guerra mondiale fu internato con altri tedeschi in un campo di concentramento di nemici stranieri a Lancaster. Qui imparò il wrestling e la difesa personale. Fu qui che iniziò ad escogitare il suo sistema di esercizi originali che più tardi definì come “Contrology” e che oggi viene chiamato con il suo nome.


Pilates ha chiamato il suo metodo Contrology, con riferimento al modo in cui il metodo incoraggia l’uso della mente per controllare i muscoli. E’ un programma di esercizi che si concentra sui muscoli posturali, cioè quei muscoli che aiutano a tenere il corpo bilanciato e sono essenziali a fornire supporto alla colonna vertebrale. Il metodo è indicato anche nel campo della riabilitazione posturale. In particolare, gli esercizi di Pilates fanno acquisire consapevolezza del respiro e dell’allineamento della colonna vertebrale rinforzando i muscoli del piano profondo del tronco, molto importanti per aiutare ad alleviare e prevenire mal di schiena. Con questo metodo di allenamento non si rinforzano solo gli addominali ma si rinforzano anche le fasce muscolari più profonde vicino alla colonna e intorno alle pelvi. Il punto cardine del metodo è la tonificazione e il rinforzo del Power House, cioè tutti i muscoli connessi al tronco: l’addome, i glutei, gli adduttori e la zona lombare. Gli esercizi devono essere fluidi e perfettamente eseguiti, inoltre devono essere abbinati ad una corretta respirazione.

I principi basilari del Pilates:

  1. la Respirazione sempre ben controllata e guidata dall’aiuto dell’insegnante, nel Pilates si inspira nel cominciare l’esercizio e nel momento dello sforzo maggiore si espira, si inspira con il naso e si espira con la bocca e ogni esercizio ha un suo preciso ritmo;
  2. Il Baricentro, sinonimo di Power House, visto come centro di forza e di controllo di tutto il corpo;
  3. La Precisione, ogni movimento deve avvicinarsi alla perfezione;
  4. La Concentrazione, massima attenzione e concentrazione in ogni esercizio, la mente deve essere il supervisore per ogni singola parte del corpo;
  5. Il Controllo su ogni parte del corpo, non si devono effettuare movimenti sconsiderati e trascurati;
  6. La Fluidità, questo principio è la sintesi di tutti i concetti precedenti. Nella sua forma più eccelsa il Pilates è “poesia in movimento;
  7. L’Isolamento, la concentrazione mentale sull’esercizio porta a sezionare il nostro corpo attraverso il lavoro di isolamento di alcune fasce muscolari profonde, rispetto ad altre;
  8. La Routine, la volontà e la costanza nella pratica della disciplina fa la differenza.

Il metodo Pilates rafforza gli addominali, conferisce pieno controllo del corpo, grande flessibilità, coordinazione della colonna vertebrale e degli arti, dona la potenza combinata tra corpo e mente. Eseguendo molti esercizi differenti per un BASSO NUMERO DI RIPETIZIONI, i muscoli vengono rafforzati, allungati e tonificati, senza l’aumento sproporzionato della massa muscolare.

La totale concentrazione sul corpo durante ogni esercizio enfatizza la qualità del movimento, la coordinazione ed il respiro.

Altri servizi del MèT Club